23 Gennaio 2020

I lavori del futuro

Le previsioni per il periodo 2019-2023 di Unioncamere - ANPAL, Sistema Informativo Excelsior

Nel costruire il proprio futuro professionale sono due gli aspetti dai quali non possiamo prescindere: la conoscenza di sé (le proprie competenze e le proprie attitudini – hard skills and soft skills) e la conoscenza del mercato lavorativo nel quale andiamo ad inserirci.

A questo proposito sono molte le informazioni utili raccolte dal Sistema Informativo Excelsior di Unioncamere – ANPAL sulle “Previsioni dei fabbisogni occupazionali e professionali in Italia a medio termine (2019-2023)

Quali saranno i profili più ricercati dal mondo del lavoro nei prossimi anni? Quali saranno le competenze più utili da possedere?

“La “Digital Trasformation” e l’Ecosostenibilità avranno un peso determinante nel caratterizzare i fabbisogni occupazionali dei diversi settori economici”, sottolinea la ricerca, “In particolare, si stima che le imprese e la PA ricercheranno tra circa 275.000 e circa 325.000 lavoratori con specifiche competenze matematiche e informatiche, digitali o connesse a “Industria 4.0”. Ciò non significa soltanto una richiesta di nuove figure professionali, che non esistono ancora o non esistevano fino a pochi anni fa, ma anche la necessità di un crescente livello di competenze digitali per tutte le figure che saranno richieste.”

Le competenze tecnico-digitali ( capacità di utilizzare linguaggi e metodi matematici/informatici e capacità di gestire soluzioni innovative applicando tecnologie “4.0”) quindi sono, e saranno sempre di più, tra le skills più importanti da portare con sé in qualsiasi ambito lavorativo.

Ma in questa epoca di cambiamenti e di costante fermento, le competenze tecniche non bastano: “anche alle professioni più tecniche sono e saranno richieste sempre più competenze di carattere relazionale. Lo sviluppo tecnologico rende rapidamente obsolete le competenze tecniche apprese a scuola o durante l’università e richiede una forte integrazione con competenze trasversali (relazionali-cognitive-comunicative) quali il pensiero critico, la condivisione, la capacità di negoziazione, l’empatia e la cooperazione.”

In poche parole dovremo cambiare il modo di concepire i profili professionali, non soffermandoci esclusivamente alla specializzazione tecnica, ma pensando “a forme più ibride, in cui la componente tecnica si integra con quella relazionale”.

Anche il tema della Green economy potrà risultare decisivo, in modo trasversale, in quasi tutti i settori professionali: le imprese, per mantenersi competitive nell’economia circolare, cercheranno sempre di più “figure professionali in grado di ottimizzare le risorse, efficientare i consumi energetici e l’uso di materie prime”.

La ricerca ipotizza anche cinque filiere produttive che faranno da traino alla futura domanda di lavoro:

  • salute e benessere
  • education e cultura
  • meccatronica e robotica
  • mobilità e logistica
  • energia

Nella ricerca potrete trovare cifre e approfondimenti per ognuno di questi ambiti.

Molto interessante infine anche l’approfondimento sul tipo di formazione richiesta dal mondo del lavoro, che ci permette di sfatare un discorso che sempre più spesso sentiamo fare dai giovani: NON è vero che la laurea non serve o vale poco.

“I laureati e i diplomati rappresentano circa il 62% del fabbisogno totale, mentre il fabbisogno di personale per il quale il livello di istruzione richiesto corrisponde alla qualifica professionale e all’assolvimento dell’obbligo formativo è di poco superiore al 38%”.

Le proiezioni ci dicono che il fabbisogno medio di laureati continuerà ad essere maggiore rispetto all’offerta ( laureati in cerca di lavoro): scegliendo un percorso universitario si avranno quindi più opportunità di chi ha scelto di interrompere la propria formazione.

Tutti gli approfondimenti nel sito https://excelsior.unioncamere.net/

Consulta la ricerca
Contattaci per richiederci informazioni o consulenza. Ti risponderemo al più presto!
Prenota
21/01/2020
A breve le selezioni per la stagione estiva 2020
10/12/2019
Alcuni ottimi consigli dall'Informagiovani di Ancona
29/10/2019
Tirocini retribuiti e incentivi all'assunzione
21/10/2019
UMBRIATTIVA  TIROCINI GIOVANI E ADULTI  Come funziona e come aderire Cos’è  il programma U...
X